This article is for an older version of CCC. You can find the latest version here.
Printer-Friendly Version
Product: 
ccc5

Spesso la risposta probabilmente è Sì. In ogni caso abbiamo qualche avvertimento.

Non installare versioni di macOS più vecchie della versione fornita con il tuo computer

Quando prendi un nuovo Mac da Apple vi è già installata una determinata versione di macOS installata e quindi una build specifica per quel modello esatto di Mac. Se installi una versione o un build meno recente, ad esempio clonandovi il tuo vecchio Mac, potrebbe comportarsi in maniera inaspettata o non avviarsi affatto. Se il tuo Mac è nuovo di zecca, usa l'Assistente migrazione per migrare i dati sul tuo nuovo Mac.

Se il tuo nuovo Mac non è del tutto differente, allora la clonazione di un altro Mac sul nuovo Mac potrebbe funzionare bene. Quando cloni il tuo Mac di origine su un nuovo Mac, assicurati che il Mac sorgente sia stato aggiornato al massimo a un'unica versione meno recente di quella con cui è stato fornito il nuovo Mac. Ad esempio, se il tuo Mac più nuovo è arrivato con 10.12.4. aggiorna il tuo Mac origine a 10.12.5 prima della migrazione. Se un simile aggiornamento non è disponibile usa l'Assistente Migrazione.

I Mac T2 e i Mac Apple Silicon hanno sistemi operativi "personalizzati"

Quando macOS è installato su un Mac T2 o Mac Apple Silicon, il programma di installazione macOS firma alcune delle risorse di avvio con una firma in codice, unica per il tuo Mac. Se provi ad avviare il tuo Mac da un backup di un altro Mac, il tuo Mac rifiuterà di avviarsi da quel volume, dicendo:

È richiesto un aggiornamento del software per usare questo disco di avvio. Puoi aggiornare adesso o selezionare un altro disco di avvio.

L'"aggiornamento" comporta il download delle risorse di sistema e la personalizzazione del sistema operativo del volume di backup sul Mac corrente. Questo richiede una connessione a Internet. In genere l'applicazione di quell'aggiornamento funziona e il volume di backup è quindi avviabile, ma vari fattori possono causare un malfunzionamento. Dopo la conferma che la versione del sistema operativo sia compatibile con il Mac che vuoi avviare, ci sono due opzioni per farlo funzionare:

Mac T2

  • tieni premuto Command+R per avviare il Mac in Modalità Recovery e cambia l'impostazione Avvio sicuro in Sicurezza media, quindi continua a cercare di avviare dal volume di backup oppure
  • tieni premuto il tasto T all'avvio per avviare il Mac in Modalità disco di destinazione, collega il Mac e il disco di backup a un altro Mac, quindi ripristina il backup direttamente nello spazio di archiviazione interno del Mac in modalità di disco di destinazione. CCC chiederà a macOS di personalizzare il Mac di destinazione. Questa procedura richiede macOS Catalina o versioni successive e una connessione Internet.

Mac Apple Silicon

Tieni premuto il tasto di accensione all'avvio, seleziona "Opzioni", quindi premi il tasto Continua. Quindi:

  • dal menu Utility seleziona "Utility Sicurezza Avvio", quindi cambia la Politica di Sicurezza in Sicurezza media, infine continua a cercare di avviare dal volume di backup oppure
  • seleziona "Condivisione disco" dal menu Utility, seleziona il volume che vuoi condividere, poi fai clic su "Avvia condivisione". Collega il disco di backup direttamente a un altro Mac, collega il Mac da condividere all'altro Mac tramite USB o Thunderbolt, quindi ripristina il backup direttamente sul disco condiviso del Mac da condividere. CCC chiederà a macOS di personalizzare il Mac di destinazione. Questa procedura richiede macOS Catalina o versioni successive e una connessione Internet.

Non tentare di ripristinare il backup di un Mac Intel su un Mac M1. Se stai tentando di migrare i dati da un Mac più vecchio a un Mac più recente, devi usare l'Assistente Migrazione.

Alcune delle preferenze su macOS sono considerate "specifiche per host"

Le preferenze di quel tipo saranno ignorate se esegui l'avvio da un altro computer dal sistema operativo e dai dati clonati. Ad esempio, le preferenze del Salvaschermo sono specifiche dell'host: se si avvia un altro computer dal clone di avvio e si attiva il salvaschermo, noterai che sarà tornato alle impostazioni predefinite. Non temere di aver perso tutti i dati, le preferenze originali saranno "ripristinate" quando esegui nuovamente l'avvio dal Mac originale. Per sapere esattamente quali preferenze sono specifiche dell'host tieni premuto il tasto Opzione e seleziona Libreria dal menu Vai del Finder, quindi vai a Libreria > Preferenze > ByHost.

Le impostazioni di rete potrebbero non essere rispettate su un altro Mac

Oltre ai file delle preferenze specifiche per le applicazioni, la configurazione di rete di un Mac potrebbe non essere accettata da un altro Mac. Le impostazioni di rete macOS sono memorizzate in Libreria/Preferences/System Configuration/preferences.plist e CCC copierà quel file, a meno che non venga escluso esplicitamente. A volte un Mac rispetta il file di configurazione delle impostazioni di un altro Mac, ma spesso ci sono sufficienti differenze nella configurazione hardware di rete per cui macOS decide di ignorare il contenuto di quel file.

Alcune applicazioni potrebbero comportarsi diversamente quando le apri su un altro Mac.

Questo capitolo della documentazione di CCC evidenzia alcune delle applicazioni interessate di cui siamo a conoscenza.

Il programma di installazione macOS applica un aggiornamento di firmware

I Mac più vecchi non riconoscono volumi APFS come dispositivi avviabili finché il programma di installazione macOS non avrà installato l'aggiornamento del firmware. Se stai pensando di clonare High Sierra o successivi su un altro Mac, devi aver utilizzato il programma di installazione macOS almeno una volta su quel sistema prima di riuscire a clonare il nuovo sistema operativo su quel Mac.

Allora come posso sapere se funzionerà effettivamente?

Capire se questo tipo di clone funzionerà per te è davvero facile. Avvia semplicemente il Mac di destinazione dal backup CCC del Mac di origine:

  1. Collega con un cavo Thunderbolt o USB un backup CCC del Mac di origine.
  2. Apri il pannello delle preferenze Disco di Avvio in Preferenze di Sistema sul Mac di destinazione e imposta il volume di backup del Mac di origine come disco di avvio, quindi fai clic sul pulsante Riavvia.

Se il Mac di destinazione si avvia correttamente dall'installazione del Mac di origine di macOS, allora funziona! Apri CCC, quindi clona il disco del Mac di origine sul disco fisso interno del Mac di destinazione. Se non è stato possibile avviare il Mac di destinazione dall'installazione del Mac di origine di macOS, usa l'Assistente Migrazione per trasferire i tuoi dati utente e le applicazioni.

Documentazione correlata